lunedì 17 novembre 2014

Torta doppio cioccolato di Miette (ricetta base)



Presentata così brutalmente appena tirata fuori da forno, con la sua bella forma stondata non è, forse, molto invitante ma ho volutamente suddiviso questo post in tre parti perchè sarebbe stato troppo lungo e anche per dare diverse alternative di utilizzo di questa cioccolatosa meraviglia!
La ricetta, un po' americana, è di Meg Ray proprietaria di "Miette", prestigiosa pasticceria di San Francisco. Le sue torte sono dei piccoli gioielli, le realizza non più grandi di 15 cm di diametro ed impiega solo prodotti  biologici e di stagione! Che dire... è stato amore a prima vista!
La torta che qui vedete può essere consumata così senza farcitura per una merenda o un thè o una festicciola easy e senza impegni oppure potete farcirla come ho fatto io qui e rifinirla con della panna montata oppure potete ricoprirla con del cioccolato bianco plastico come ho fatto qui!
Niente paura tutto molto molto semplice, lungo ma semplice!
La genialata è che questa torta può essere congelata, senza farcia, avvolta in un doppio strato di pellicola: in frigo fino a 3 giorni e nel freezer fino a due mesi! Meditate... Natale e Capodanno si avvicinano inesorabilmente!

Ingredienti per una torta da 20 cm:
210 gr. di farina 00
120 gr. di cacao amaro
1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci
1 cucchiaino e 1/2 di bicarbonato
60 gr. di cioccolato fondente al 70%
235 gr. di acqua calda
240 gr. di latticello (oppure 120 di yogurt magro e 120 di latte intero)
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia 
2 uova grandi a temperatura ambiente
100 gr. di olio di semi di girasole
350 gr. di zucchero
un pizzico di sale

Gli ingredienti sono un pochino diversi da quelli usati normalmente nelle nostre preparazioni dolci ma devo dire che il risultato finale è ottimo. Nè dolce, nè amaro, sempre molto umido l'interno e senza quella senzazione di mangiare qualcosa di "burroso", soprattutto perchè il burro non c'è!;-)
Il latticello si trova facilmente all'Auchan nel banco frigo, oppure lo potete sostituire come specificato su aggiungendo, se volete, alcune gocce di limone.


Mettete insieme tutti gli ingredienti secchi: farina, cacao (che io ho passato attraverso un setaccio), bicarbonato, lievito e il pizzico di sale. Lasciate lì in un angolo. In un pentolino a fuoco dolce sciogliete il cioccolato a pezzetti, con l'acqua, mescolando velocemente con una frusta per far sciogliere tutto e lasciate cuocere per 15 min. 


In un'altra ciotola mischiate il latticello con l'estratto di vaniglia.
Imburrate una tortiera standard o col fondo ricurvo non più larga di 20 cm di diametro e spolveratela col cacao amaro, in questo modo quando la sfornerete non lascerà quei residui bianchi di farina (Meg=mito)!


Nella planetaria con il gancio a frusta montate le uova intere per 2 minuti ad alta velocità, fino ad ottenere una crema spumosa. Diminuite e lentamente versate l'olio, continuate a mescolare per 30 secondi e aumentate la velocità, proseguite per altri 30 secondi. Diminuite la velocità ed incorporate il cioccolato fuso, il latticello e lo zucchero, montate ancora per altri 2 minuti.
Spegnete la planetaria e, con una spatola, aggiungete gli ingredienti secchi. Qui Meg suggerisce di non lavorare molto l'impasto anche se apparirà grumoso, più lo si lavora più aumenterà la "maglia glutinica", cosa che va bene per l'impasto del pane ma non per le torte!;-)


Setacciate l'impasto con un colino a maglie larghe facendolo colare direttamente nella tortiera. 
Infornare a 175° C, statico per 45 min. ovvero fino a quando infilando lo stecchino, al centro, uscirà asciutto.

 

Mettete la tortiera a raffreddare per almeno 30 min., staccate i bordi e rovesciatela su una gratella, lasciate raffreddare ancora, quando è completamente fredda o la consumate così o la avvolgete nella pellicola e per non farla sbriciolare la riponete in frigo per almeno un'ora. In questo modo si raffredderà bene l'interno prima di farcirla. Per una conservazione più lunga avvolgetela in un doppio strato di pellicola e mettete in freezer per quando Vi servirà. Se Vi interessa farcirla cliccate qui e qui.;-)



0 commenti:

Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena