mercoledì 19 marzo 2014

Giseri ca' sassa (Durelli di pollo con la salsa)!


E anche oggi a pranzo sono sola... penserete: "Ma che fortuna, così non devi cucinare per tuo marito!" Ma perchè io non ho il diritto di mangiare e anche bene? Oggi più che fame... ho voglia di qualcosa di buono;-)!
Al super ho preso i durelli di pollo, conosciuti come ventrigli dai puristi della lingua italiana e giseri dai puristi della lingua sicula! Questo cibo c.d. "povero" a me piace tantissimo per la sua consistenza corposetta e nerboruta appunta dura da cui il nome durelli! A qualcuno, uno a caso per esempio il mio Lui, possono fare senso perchè i durelli sono una parte dello stomaco delle galline e Lui non ne vuole sentire nemmeno l'odore! Quindi oggi che non c'è ne approfitto per cucinarne una dignitosissima  porzione... 1 vaschetta da 350 gr. circa (porzione sicula)! Non sono proprio facili da digerire infatti consiglio di consumarli a pranzo così avrete tutto il pomeriggio per smaltirli (forse)!;-)

Ingredienti:
350 gr. di durelli di pollo (possono bastare per 2 persone)
1/2 cipolla bianca piccola
3 cucchiai di salsa di pomodoro
vino bianco per sfumare
1/2 bicchiere di acqua
2 rametti di rosmarino
pepe nero
sale e olio evo q.b.

Mettete a bollire dell'acqua in una pentola e lavate con cura i durelli, quando l'acqua bolle mettete i durelli, regolate di sale e lasciate cuocere per circa 20 min. In questo modo si presume che si sgrassino un po' e risultino più facili da digerire.
 
 

Quando sono pronti scolateli e teneteli da parte.

 
In una padella capiente soffriggete la cipolla tagliata a fettine sottili con un giro di olio evo e quando comincia a colorarsi unite i durelli lasciandoli insaporire per qualche minuto. Sfumate con un poco di vino bianco a fiamma vivace e quando sarà evaporato aggiungete il pomodoro e l'acqua; abbassate la fiamma, coprite e continuate la cottura per altri 20 min. circa fino a quando il liquido si sarà completamente assorbito.
 
 
 

Alla fine della cottura regolate di sale, aggiungete gli aghi di rosmarino e una macinata fresca di pepe nero.


 

Eccoli pronti! Profumino delizioso, sapore ottimissimo! 
Come contorno: verdure straginate, pane: il mio pane di grano Kamut cucinato ieri con metodo Jim Lahey (a presto la ricettina!)

Meraviglioso pranzo! Adesso mi devo preparare alla digestione... speriamo bene!;-)
... dimenticavo: io preparo allo stesso modo i fegatini di pollo (altra delizia) e a volte li unisco insieme ai "giseri" con immenso sconforto del mio stomaco ma goduria infinita delle mie papille!;-)

2 commenti:

Kat ha detto...

Che ricordi Soraaaa!!! Scorpacciate di giseri a go go !!! Che buoniiiiii ! Li faccio anch'io .... A pranzo e di sabato !:

Kat&Ro' ha detto...

Brava! Mangianecon parsimonia perchè il mio stomaco ha fatto salti mortali in avanti e all'indietro per digerirli ed è ancora inc... con me! Però che goduria!;-)

Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena