mercoledì 5 febbraio 2014

Verdure "straginate"!



Le verdure "straginate" sono un must della cucina anconetana, non so se vengono preparate allo stesso modo nel resto delle Marche ma quando le ho assaggiate qui nei ristoranti della zona mi sono piaciute tantissimo.
Si tratta di un mix di verdure: la c. d. "cucina" (un'erba di campo di cui non conosco il vero nome), spinaci, cicoria, bieta, cime di rapa, crespino e altre sconosciute meraviglie dei campi!

  
Queste verdure sono deliziose gustate in mezzo ad una piadina calda, meglio la sfogliata di Urbino, e salsiccia arrosto! Ottime sulla pizza o come contorno ad una bella tagliata di carne.
La nota dolente di questo piatto è la pulizia delle verdure... ciuffetto per ciuffetto ;-(, ma il sapore e la dolcezza delle verdure fresche sono incomparabili! E... se proprio non avete tempo potete provare a fare un mix di spinaci, biete e cicoria surgelate, alla fine sempre "verdume" è (come direbbe sorete!). Il procedimento mi è stato spiegato, non l'ho mai visto, ma il risultato finale è eccellente! Per me un modo nuovo di mangiare le verdure ed apprezzarle!

Ingredienti:
500 gr. di verdura mista ben lavata
1 patata di medie dimensioni
2 spicchi d'aglio in camicia
olio evo
peperoncino rosso

Lessate la patata; pulite la verdura, mettete sul fuoco vivace una pentola capiente con abbondante acqua. Quando l'acqua bolle mettete la verdura e salate un pochino.

 

 Lasciate cucinare per 10/15 min. al massimo, nel frattempo mettete in una padella antiaderente  abbondante olio e 2 spicchi d'aglio (non sbucciato) schiacciato, tutto a fuoco lento.


Quando la verdura è pronta scolatela con una schiumarola e mettetela direttamente nella padella, io non la strizzo perchè dovrà ancora cucinare e non la verso dentro uno scolapasta perchè di solito sul fondo della pentola c'è sempre del residuo di terra e rovesciandola cadrebbe sulla verdura!

 

Rigirate le verdure, a fuoco lento, e poi aggiungete la patata lessa senza la buccia.

 

Schiacciatela con una forchetta e riducetela in poltiglia.


Aggiustate di sale, girate e rigirate spesso (straginate appunto!) con una forchetta o cucchiaio di legno,  fino a quando l'acqua si sarà tutta asciugata e si sarà formato una specie di "mappazzone", a questo punto è pronto! Ci vorrà almeno una mezz'oretta.
Le verdure devono essere morbidissime, un po' spappolate e perfettamente amalgamate con la patata.



Aggiungete del peperoncino a piacere.



Meravigliose!;-)


2 commenti:

Kat ha detto...

Sai come penso del "verdume" .... Ma queste le mangerei sempre e sempre. Bravissima

Kat&Ro' ha detto...

Porto su anche queste allora!

Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena