domenica 26 novembre 2017

Muffin con un cuore morbido di nutella


Ricetta fatta tante volte ma mai con la nutella perché di solito in cottura si asciuga un po' troppo ma congelandola e sfornando i muffins al momento giusto rimane morbida e goduriosa.

Ingredienti per 9 muffins:
1 bicchiere di nutella o di crema spalmabile al cacao
65 gr. di farina 00 
35 gr. di cacao amaro + cacao per i pirottini
100 gr. di zucchero
100 ml. di latte (io ho usato latte di soia e riso)
2 uova
100 gr. burro + quello per imburrare i pirottini
1/2 bustina di lievito
zucchero a velo q.b.
9 pirottini di alluminio 


Cominciate congelando la nutella: riempite con un cucchiaino un contenitore per i cubetti di ghiaccio o uno stampo in silicone per cioccolatini e mettete in freezer a congelare per 1/2 o fino a quando non siano ben solidificati.


Fate sciogliere il burro, mischiate le polveri tutte insieme (compreso il lievito) in un contenitore sbattete le uova con lo zucchero e il burro. 
Aggiungete gradatamente il mix di farina e cacao (aiutatevi con un setaccio) e infine completate con il latte.


Io non avevo i pirottini di alluminio quindi ho usato la teglia per muffins, bisogna  stare attenti a sformarli ma ormai io non avevo scelta... ma è andata bene! Imburrate ciascun incavo e "infarinate" con il cacao così eviterete la classica base bianca di farina in una torta al cioccolato!😉Accendete il forno statico a 180° C.


Riempite ciascun incavo con un cucchiaio di impasto, adagiate un cubetto di nutella congelata e ricoprite con un'altra cucchiaiata di impasto.
Infornate e lasciate cuocere per circa 11 minuti se volete l'effetto "scioglievolezza"😋! Appena pronti capovolgete, con delicatezza, su una lastra o un vassoio! 



Oppure sformate singolarmente ciascun pirottino sul piatto e servite spolverizzato di zucchero a velo.


Ed ecco l'effetto wow... sono buonissimi appena sfornati  ma anche a freddi, in questo caso la nutella avrà la consistenza di una crema!



Read More

sabato 18 novembre 2017

Involtini di carne saporiti


Variante del più famoso "fassumauru catanese", polpettone ricco e saporito che si prepara  o con una fetta intera di carne (punta di vitello) oppure con il macinato, sempre di vitello.
Tipico piatto della domenica... ricordo che la mia mamma lo preparava con il pomodoro ma a me piace questa versione  con le cipolle! 
Nell'originale si mette il prosciutto cotto in questa la salsiccia... alla faccia della dieta!😆 

Ingredienti per 4 persone:
8 fettine di vitello per involtini
2 nodi di salsiccia (coi semi di finocchio è il massimo)
2 uova sode
100 gr. di caciocavallo ragusano semi stagionato 
3 cipolle medie
1/2 bicchiere di vino rosso
1 bicchiere d'acqua
sale, pepe, olio q.b.

Battete leggermente la carne su un tagliere tra due fogli di carta forno.
Spellate la salsiccia, tagliate in quattro le uova sode, disponete un po' di salsiccia su una fetta di carne, adagiate un quarto di uovo una fettina di formaggio (mia mamma usava, a volte, l'auricchio).


Ripiegate i bordi e arrotolate le fettine. Fermate gli estremi con due stecchini oppure con dello spago da cucina.


In un tegame scaldate 4 cucchiai d'olio d'oliva e rosolate gli involtini a fiamma vivace per sigillare i succhi, quando saranno dorati bagnate con il vino e fate evaporare; aggiungete le cipolle affettate finemente, il bicchiere d'acqua, una presa di sale, una macinata di pepe e cuocete, coperto, a fiamma moderata per circa un'ora.


A fine cottura, sgocciolate gli involtini, eliminate gli stuzzicadenti o lo spago, frullate o passate a setaccio il fondo di cottura.
Prima di servire la carne adagiatela nella casseruola con il sugo di cottura e servite ben caldo. Potete mettere il sughetto in un piccolo contenitore e portarlo a tavola così ognuno può servirsi quando e come vuole.


Buonissimi!😋










Read More

mercoledì 15 novembre 2017

Bignè con doppia crema chantilly alle nocciole e al rum in cesto di sfoglia


Ricetta ripescata dalla mia prima raccolta di ricette dolci: "Dolci e Decorazioni" acquistata regolarmente ogni settimana con costanza maniacale nel lontano 1994!😱
Potrebbe essere un'ottima idea per il dolce di Natale. Molto fresco, a  discapito degli ingredienti usati, molto buono, goloso e non ultimo da poter preparare in anticipo il giorno prima.

Ingredienti:
300 gr. di pasta sfoglia o 1 rotolo di pasta sfoglia già pronta
30 piccoli bignè 
200 gr. di cioccolata fondente
tortiera da 22 cm. di diametro

Per le creme:
750 ml. di latte 
6 tuorli
75 gr. di farina 00
150 gr. di zucchero
80 gr. di nocciole sgusciate e tostate
500 ml. di panna
1/2 cucchiai di rum

Cominciate a realizzare il cesto di sfoglia. Stavolta, a differenza delle altre, anzichè foderare l'interno della tortiera con il rotolo di sfoglia l'ho steso all'esterno. Bucherellate la sfoglia con la forchetta. Cuocete in forno caldo a 200° C per 15/20 minuti. Ogni tanto appiattite con lemani o con un attrezzo perchè tenderà a gonfiarsi durante la cottura.
Se l'interno non è cotto tenete la sfoglia rigirata sotto il grill per qualche minuto.
Nel frattempo frullate le nocciole rendendole finissime.


Nel frattempo spezzettate il cioccolato e mettetelo a sciogliere  a bagnomaria in un tegame. Col cioccolato fuso spennellate il fondo e i bordi del cesto, se avanza del cioccolato stendetelo su un foglio di carta forno in un sottilissimo strato e mettetelo in freezer.



Preparate la crema: scaldate il latte e in una terrina lavorate i tuorli con lo zucchero, incorporate poco alla volta la farina e il latte tiepido.
Versate il composto in un tegame e portatelo ad ebollizione; continuate a cuocere a fuoco dolce per 5-6 minuti fino a che la crema si addensi, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Dividete la crema in due parti uguali e montate la panna.


Aggiungete a una parte di crema la granella di nocciole e incorporatevi metà di panna.
Aggiungete il rum nella seconda metà di crema e incorporate la panna rimasta.
Riempite i bignè con la crema alle nocciole o con l'aiuto di una tasca da pasticceria oppure con l'ausilio di un cucchiaino tagliando la base dei bignè, riempendoli e ricomponendoli nel cesto.


Formate un primo strato di bignè, riempite gli spazi, tra un bignè e l'altro, con la crema profumata al rum (sarebbe opportuno usare un'altra sac a poche, ma io ho usato un semplice cucchiaino 😁, distribuitene anche un po' sopra e formate un altro strato di bignè.


A questo punto potete ricoprire i bignè con la crema al rum rimasta e poi aggiungete le scaglie di cioccolata ottenute sbriciolando lo strato di cioccolata messo in freezer OPPURE, potete decorare tutto con dell'altra panna montata (circa 250 ml.) ricoprendo anche il cesto e cospargendo sempre con le scaglie di cioccolato.
A me piace la versione più... rustica senza altra aggiunta di panna!
Conservate in frigo ricoperta da un foglio d'alluminio, consumate fredda!


Ecco l'interno con i due strati di bignè, lo strato di pasta sfoglia e cioccolato... una goduria!
















Read More

martedì 24 ottobre 2017

Pane alla zucca


Halloween si avvicina e potrebbe essere  simpatico mettere in tavola un pane alla zucca morbido e gustoso da abbinare a salumi e formaggi.
Intero o già affettato.


Ingredienti:
400 gr. di farina 0
100 gr. di farina manitoba
450 gr. di zucca cotta e pulita
20 gr. di semi di zucca
50 gr. di acqua 
20 gr. di olio evo + 2 cucchiai d'olio per la zucca
20 gr. di lievito di birra
1 rametto di rosmarino
10 gr. di sale.
spago per uso alimentare


Sbucciate e tagliate la zucca a tocchetti, pesatela dopo averla pulita.
Cuocetela in padella con un filo d'olio, un rametto di rosmarino e 50 ml circa di acqua, salate. A cottura ultimata frullate la polpa per renderla più liscia. 


Su un piano pulito sistemate la farina a fontana, la polpa di zucca, i semi (lasciandone qualcuno da parte per l'esterno) e il lievito sbriciolato. 


Amalgamate gli ingredienti, se l'impasto è troppo duro aggiungete un poco d'acqua e alla fine unite i 10 gr. di sale, lavorate ancora fino ad ottenere una palla liscia e morbida. Incorporate anche i 20 gr. di olio, lavorando bene di polso.


L'impasto deve fare 3 lievitazioni: 
1) Mettete a lievitare per 40 min. circa (fino al raddoppio) coperto con un telo umido.


2) Riprendete l'impasto, lavorate per altri 10 minuti e rimettete a lievitare per circa 40/50 min.
3) Per l'ultima lievitazione passate un po' d'olio sull'impasto appena lavorato, fate aderire i semi di zucca e posizionate la palla su una teglia foderata di carta forno.


Legate come un pacchetto, non molto stretto la palla con tre fili per ricreare le scalanature della zucca e rimettete a lievitare per la terza volta in un luogo umido, anche nel forno tiepido con la luce accesa.


Infornate a 180°C a forno statico per 40 minuti circa e servite.
Sfiziosissimo pane per un gustosissimo Halloween!;-)



Read More

venerdì 13 ottobre 2017

Pollo pastellato con farina di riso e zenzero


"Pollo & zenzero" ottimo connubio soprattutto se il pollo in questione è fritto! 
Per la panatura in questa ricetta ho voluto provare la farina di riso perchè il fritto risulta più leggero e croccante rispetto a quella di semola che usa sempre la mia mamma.

Ingredienti per 2 persone:

4 fette di pollo (anche di più non guasta)
50 gr. di farina di riso
40 ml di acqua fredda gassata
1 albume montato a neve
1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato
1 cipolla di tropea (oppure 4 cipollotti)
2 cucchiai di salsa di soia
olio evo, peperoncino, sale q.b.
1 mazzetto di prezzemolo
olio di semi di arachidi per friggere

Preparate la pastella miscelando la farina di riso, 1/2 cucchiaio di zenzero grattugiato finemente e l'acqua, la pastella deve avere una buona consistenza nè troppo liquida nè troppo densa lasciate riposare in frigo per almeno 20 minuti. Tagliate il pollo a strisce e separate il tuorlo dall'albume.



Trascorsi i 20 minuti tirate fuori dal frigo la pastella e unite l'albume montato a neve con un pizzico di sale. Mettete a scaldare l'olio di semi in un wok, passate il pollo nella pastella e friggete nell'olio caldo. Sgocciolate su carta assorbente per fritture.
Preparate la salsina: tritate la cipolla e fatela appassire in padella con un filo d'olio evo, la salsa di soia, il restante zenzero, il peperoncino. Frullate e aggiungete il prezzemolo tritato.
Servite il pollo accompagnato dalla salsina, molto gustosa e... buon appetito!;-)




Read More

venerdì 22 settembre 2017

La parmigiana di papà!


A Catania la parmigiana è una delle cose più goduriose che esistano, strati di melanzane fritte fritte inframezzate da fette di mortadella, mozzarella, salsa di pomodoro e abbondante parmigiano grattugiato! 
Credo che mia madre l'abbia potuta preparare solo una volta durante la sua carriera culinaria, io invece solo 2 perché né a mio padre né alla mia metà piace! Sapore troppo piccante per uno, troppi ingredienti per il secondo!😣
Questa versione mette d'accordo tutti (o quasi), il sapore morbido e dolce delle patate mitiga quello spiccato e "piccante" delle melanzane. 
Di solito si mangia come antipasto ma io la preparo come piatto unico.

Ingredienti per una tortiera da 20 cm:

600 gr. di patate 
1 grossa melanzana
300 gr. di salsa di pomodoro
100 gr. di provola
150 gr. di parmigiano reggiano
1 uovo
una manciata di foglie di basilico
olio di semi d'arachidi
sale q.b.

Tagliate a fette sottili la melanzana e mettetele a bagno con acqua e sale per circa mezz'ora.
Nel frattempo affettate le patate, spesse circa 1/2 cm., e friggetele in abbondante olio di semi.


Preparate la salsa di pomodoro cuocendola con uno spicchio d'aglio, olio evo e basilico; affettate la provola, friggete le melanzane e preparate tutti gli ingredienti sul piano di lavoro.
Cominciate gli strati di questa parmigiana disponendo sul fondo della teglia le melanzane un po' sovrapposte, salsa, parmigiano, foglie di basilico, provola a pezzi, un po' dell'uovo sbattuto, uno strato di patate, pomodoro, parmigiano e poi ancora melanzane fino ad esaurire tutti gli ingredienti. 
Finite ricoprendo con salsa di di pomodoro e abbondante parmigiano.
Infornate a 180°C per circa mezz'ora. Consumate tiepida.





Read More

mercoledì 13 settembre 2017

Sformato di melanzane e anellini


Ci sono ancora melanzane dalla contadina e quindi quale cosa migliore di uno sformato di anelletti siciliani, semplice, gustoso e scenografico! 
Questo tipo di pasta è usato soprattutto nel palermitano e si può trovare anche al supermercato.

Ingredienti per 6 persone:
200 gr. di anelletti siciliani
3 grosse melanzane
500 ml di pomodoro
tanta ricotta salata 
1 spicchio d'aglio
basilico
olio evo
olio di semi d'arachidi

Questi anelletti sono della De Cecco.


Preparate la salsa di pomodoro con uno spicchio d'aglio e un pizzico di sale, a fine cottura aggiungete l'olio a crudo e alcune foglie di basilico fresco.
Nel frattempo affettate le melanzane e mettetele a bagno con acqua e sale per circa mezz'ora e friggetele.


Cuocete la pasta fino a metà cottura e conditela con una parte della salsa e abbondante ricotta salata.


Foderate i bordi di uno stampo da 22 cm. con le melanzane sovrapponendole un po'.


Riempite con la pasta, condite con altra salsa di pomodoro e ricotta salata grattugiata, infornate a 180° C. per circa mezz'ora.


Lasciate intiepidire prima di sformarlo su di un piatto di portata.
Guarnite con della ricotta salata grattugiata o semplicemente con le melanzane a vista. 



Read More
Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena