mercoledì 21 dicembre 2016

Minestrina o piatto unico?


La minestrina della mia nonna! La serviva durante le feste con un buon brodino di pollo, insieme a tagliolini finissimi tipo capelli d'angelo all'uovo (i tagghiarini), fatti proprio da lei, lasciati un po' lunghi così da costringerti all'inevitabile risucchio e alla fine ti sentivi satolla e felice!
Nonna Giovanna era abilissima, faceva ogni pallina piccolissima e precisissima, erano tutte uguali, le mie sono un po' più grandi e imprecise ma l'idea è quella! Il brodo è rigorosamente vegetale.

Ingredienti per 2 persone:
150 gr. di macinato di bovino
1 uovo
1 cucchiaio di pangrattato
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 cucchiaino di prezzemolo tritato
1 carota
1 costa di sedano 
1/2 cipolla bianca
1 cucchiaino di dado vegetale essiccato (io lo faccio da me)
sale e pepe q.b.
500 ml circa d'acqua
80 gr. di filini all'uovo

In una pentola capiente mettete le verdure (anche un pomodoro se l'avete) a freddo nell'acqua insieme al dado e accendete il fornello a fuoco medio.
Fate cuocere per circa mezz'ora.


Condite la carne macinata con l'uovo, il pangrattato, il parmigiano, il prezzemolo, il sale ed una macinata di pepe nero.
Mescolate tutto bene.


Per preparare le palline da mettere nel brodo prendete come misura 1/2 cucchiaino di carne, arrotolatelo con le mani bagnate (tenete accanto un bicchiere d'acqua) per formare una pallina.


Consumate tutto l'impasto e con delicatezza versate poco alla volta le palline nella pentola.


Man mano che le palline si cuoceranno saliranno a galla, fate cuocere per circa 10 minuti e versate i filini, ci vorranno circa 2 minuti di cottura e alla fine avrete un'ottima minestrina! In realtà è un gustoso piatto unico!;-)


0 commenti:

Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena