venerdì 29 aprile 2016

Mezzi rigatoni ricotta e zafferano


Pasta supervelocissima riesumata da un Cucina Moderna del 2009!;-)

Ingredienti per 4 persone:
350 gr. di mezzi rigatoni (o altra pasta corta)
300 gr. di ricotta
100 gr. di pancetta (io affumicata)
1 bustina di zafferano in polvere
sale, pepe q.b.

Tagliate la pancetta a cubetti o (più comodo potete trovare le confezioni di pancetta a listarelle sottili) e fatela rosolare in una padella capiente, meglio se un wok, io non ho messo olio, basta il grasso della pancetta!
Lavorate la ricotta con lo zafferano, una macinata di pepe, un pizzico di sale e qualche cucchiaio dell'acqua di cottura della pasta fino ad ottenere una crema liscia.


Nel frattempo cuocete la pasta, scolatela senza sgocciolarla troppo e versatela nel wok con la pancetta, unite la crema di ricotta, mescolate e lasciate insaporire a fuoco lento per qualche minuto.


Servite caldo. Fatto!!!;-)



Read More

martedì 26 aprile 2016

Bignè... salati



Simpaticissima ricetta che fa l'occhiolino ai bignè del Maestro Montersino ma con ingredienti facilmente reperibili! Da me semplificata ulteriormente comprando i bignè già fatti e saltando un passaggio non proprio immediato da realizzare!
La glassa l'ho presa da Cucina Moderna di qualche anno fa, le mousse si possono variare secondo i gusti!
Preparati per un buffet... peccato che abbia dimenticato di fotografarli tutti belli carini e sistematini! Sono imperdonabile!:-(
Fortuna le fotine fatte durante la preparazione!;-)

Ingredienti per 28 bignè:
100 gr. di prosciutto cotto
100 gr. di mortadella
160 gr. di philadelphia
4 cucchiai di latte 
60 gr. di parmigiano
2 cucchiai di panna da cucina

Per la glassa:
250 ml. di vino bianco
100 ml di panna per cucina
2 cucchiai di latte
1 cucchiaino di amido di mais
25 gr. di burro
5 gr. di gelatina in fogli
30 gr. di granella di pistacchio

Per la mousse di prosciutto frullate quest'ultimo con: 80 gr. di philadelphia (sarebbe un panetto), 2 cucchiai di latte, un cucchiaio di panna, 30 gr. di parmigiano.


Con gli ingredienti rimasti preparate la mousse di mortadella seguendo lo stesso semplice procedimento.
Con le mousse pronte potete riempire i bignè!
Preparate una sac à poche monouso con un beccuccio con un foro medio nè piccolo nè grosso, per riempirla agevolmente mettetela dentro un barattolo capiente, riempite per 3/4 e avvolgete la parte finale.


Con la punta di un coltello praticate un piccolo foro sul fondo dei bignè.


Riempite i bignè fino ad esaurire entrambe le mousse.


A questo punto potete preparare la glassa: ammorbidite la gelatina in acqua fredda, in una casseruola fate fondere il burro unite il vino e cuocete per 2 minuti. Aggiungete la panna, l'amido di mais e il latte e cuocete per altri 3 minuti, unite la gelatina strizzata, mescolate, filtrate con un colino e lasciate raffreddare.


Preparate i bignè, quando la glassa è abbastanza fredda, intingete le calotte e decorate con la granella di pistacchio. Passaggio in frigo per far solidificare la glassa e poi servite.


Ecco come si presentano all'interno i bignè!;-)


N.B. potete tenere da parte le mousse e prepararli un'oretta prima di servirli ma se come me Vi piacciono morbidi potete prepararli con un po' più di anticipo!
In un buffet sono di sicuro effetto!;-)


Read More

lunedì 25 aprile 2016

Plumcake piselli e zucchine


Plumcake di stagione, piuttosto facile da realizzare e gustoso.
Va benissimo per un buffet, un aperitivo ed è ottimo sia tiepido che freddo.
Ricetta ripescata da Cucina Moderna di parecchi anni fa e come sempre messa da parte!
Io oltre ai piselli ho aggiunto la soia fresca o edamame, si trova surgelata, è buonissima e fa bene! Ed eccola qui l'edamame, originaria dal Giappone, in giapponese eda vuol dire ramoscello, mame fagiolo. 

edamame tokopedia
Foto presa da internet
 Provatela! Ha un gusto delicatissimo!;-)

Ingredienti per 8/10 persone:
180 gr. di farina  (metà 0 e metà 2)
2 zucchine medie
150 gr. di piselli surgelati (o 500 gr. di piselli freschi o 100 gr. piselli e 50 gr. edamame)
3 uova intere
200 gr. di formaggio primosale (anche il panetto Santa Lucia va bene)
80 gr. di parmigiano
100 ml. di latte
50 ml di olio (oliva o semi)
1/2 bustina di lievito per torte salate 
sale e pepe q.b.

Cominciate con le zucchine, lavatele, asciugatele e grattugiatele  con una grattugia con i fori grossi, raccogliete la polpa in un colino, salate un pochino e lasciate sgocciolare per 15 minuti circa.



Sbollentate i piselli e l'edamame per qualche minuto in acqua salata, scolateli e lasciateli raffreddare, tagliate a cubetti il primosale e asciugatelo tra due fogli di carta assorbente.



In una ciotola setacciate la farina con il lievito e incorporate le uova sbattute con il latte, l'olio, il parmigiano, un pizzico si sale ed una macinata di pepe.



Aggiungete le zucchine ben strizzate, i piselli sbollentati e mescolate per amalgamare bene gli ingredienti.
Per ultimo incorporate il formaggio al composto. Foderate uno stampo per plumcake con carta forno e accendete il forno a 180° C.


Versate il composto nello stampo e infornate per 40 min. circa. Io ho prolungato la cottura di altri 5 minuti ma con forno ventilato.
Sfornate e trasferite il plumcake su una gratella a raffreddare.



Servite tiepido o freddo accompagnato, se gradite, da salumi.;-)

Read More

giovedì 14 aprile 2016

Crostata al cioccolato con crema alle arance


Con le ultime arance a disposizione ne approfitto per provare questa ricetta che sposto da un tavolo ad un altro da qualche!
Amo il cioccolato aromatizzato all'arancia e questo accostamento di sapori: ciocco/arancia m'intriga molto.
Ho apportato delle variazioni: modificato la quantità di uova nella crema ed ho "ridotto" i tempi di cottura.

Ingredienti per una tortiera da 22 cm:

Per la frolla al cacao:
275 gr. di farina 00
45 gr. di cacao amaro
150 gr. di burro
2 cucchiai di zucchero
2/3 cucchiai di acqua fredda
pizzico di sale

Per la crema all'arancia:
3 uova intere
150 ml latte
2 arance grandi bio
20 gr. di maizena

Preparate il guscio di frolla, senza uova (fantastico impasto, sbricioloso ma buonissimo). Miscelate la farina con il cacao e un pizzico di sale, unite il burro ammorbidito a dadini e lo zucchero.
Lavorate rapidamente ottenendo una consistenza sabbiosa.
Aggiungete 2/3 cucchiai di acqua fredda e cercate di compattare bene.
Preparate un foglio di pellicola.


Avvolgete l'impasto ottenuto e mettete in frigo a riposare per almeno mezz'ora. Nel frattempo preparate a crema, aprite le uova in un recipiente.


Lavate le arance, grattugiate la buccia e spremetene il succo. 
Mischiate tutto con le uova e amalgamate bene.  


Sciogliete l'amido nel latte e unitelo alle uova e alla spremuta filtrando con un colino per eliminare eventuali grumi.


Mettete sul fuoco e aspettate che addensi un pochino, non tantissimo perchè poi andrà di forno. Spegnete e mettete da parte.


Accendete il forno a 200° C. Riprendete la frolla dal frigo, foderate la teglia con carta forno (deve fuoriuscire e non tagliatela) e distribuite l'impasto sopra, allargate e compattate bene, se è il caso, aiutandovi con un batticarne, facendo salire un po' i bordi.
Coprite con carta forno, riempite di legumi secchi o, come me, con le sfere  di ceramica (utilissime!), infornate e cuocete per 20 minuti,


Riempite il guscio con la crema preparata e infornate a 160° C. per 20/25 minuti.
Toccate la crema con un dito se risulta soda potete sfornare.


La torta è molto buona già così, la ricetta originale prevedeva una guarnizione con scorzette d'arancia candita, Voi se volete potete completarla come suggerito. Ma la cosa che mi piace moltissimo è la consistenza della frolla, nonostante non contenga uova è molto compatta e buonissima... amara e squisita!;-)






Read More

mercoledì 13 aprile 2016

Dadolata di tonno con sesamo, zenzero e salsa di soia


Pranzetto in "solitaria" come sempre e quindi coccole culinarie per me!
L'occasione? Una bella fettona di tonno fresco e dell'ottimo zenzero (che ho già congelato a tocchetti pronto all'uso)... mmmh potrebbe venir fuori qualcosa di buono e veloce!

Ingredienti per 1 persona:
1 fetta di tonno di 250 gr. circa
60 gr. di semi di sesamo
1 "noce" di zenzero fresco
1 o 2 cucchiai di salsa di soia
olio evo
1 cucchiaio di sale

La parte più lunga della ricetta è mettere a bagno in acqua fredda e salata il tonno per almeno mezz'ora, anche un'ora, se avete tempo.
Quest'operazione renderà la carne più chiara e con un sapore più morbido.


Sciacquate, asciugate e tagliate la fetta a cubetti più o meno uguali per una cottura omogenea.


Preparate il sesamo in una piatto e rotolatevi i dadini di tonno.


In una padella antiaderente versate un giro d'olio evo e cuocete a fuoco vivace il tonno, mescolando con delicatezza con un cucchiaio di legno o, se siete capaci (io moooolto poco), fate saltare i cubetti come fanno gli chef: lavorando di polso! ;-)Non aggiungete sale.


Dopo circa 3/4 minuti, fuori dal fuoco, grattugiate lo zenzero, pelato prima. Rigirate e fate insaporire per 1 minuto, poi insaporite con la salsa di soia. 
Altro minuto a fuoco alto e servite. In totale la cottura è durata 6 minuti e già il tonno era cotto, se avessi perso dell'altro tempo sarebbe diventato stopposo. 


Eccolo! Una bella insalata di finocchi o arance e finocchi ed il pranzo è servito!;-)
Se preferite una carne più rosata dentro, riducete i tempi di cottura!
La panatura croccante dei semini e la morbidezza del tonno sono un binomio gustosissimo. Amo il sesamo... ci panerei tutto!
Potete anche omettere la soia, già con lo zenzero il tonno è buonissimo!;-)


Read More

sabato 9 aprile 2016

Pasta che masculini e finocchiu rizzu (pasta con alici e finocchio selvatico)


Dalla mia Pasqua sicula ho im-portato una bella borsa di finocchietto selvatico profumato: u finucchieddu rizzu! Cresce liberamente in campagna e si raccoglie facilmente! E' la base per piatti poveri ma gustosissimi e per la famosa "Pasta che masculini" nella versione catanese (con variante pomodoro)... questa! E' entrata a far parte dei piatti della mia famiglia da quel giorno in cui, per buon vicinato, la ns vicina "la vecchietta" si presentò alla ns porta con un piatto fumante e delizioso di bucatini che masculini!
E da quel giorno  la passione per questo piatto scoppiò!

Ingredienti per 4 persone:
400 gr. di alici bianche da diliscare
200 gr di finocchio selvatico (o barbe dei finocchi)
250 gr. di passata di pomodoro Mutti
1 cipolletta nuova
pepato vecchio siciliano q.b. (mia mamma usa il parmigiano!)
sale, pepe e olio evo q.b.
300 gr. circa di bucatini

Pulite il finocchietto, lavatelo e lessatelo in abbondante acqua salata; scolatelo e tagliuzzatelo. Non buttate l'acqua di cottura perchè servirà per cuocere la pasta.


Diliscate o fate diliscare le alici, sciacquatele e sgocciolatele.
Tenete tutti gli ingredienti pronti e preparate un tegame antiaderente, dovremo preparare una sorta di "tortino" a strati.


Versate due cucchiai di passata sul fondo della padella, disponete le alici a raggiera, distribuite il finocchietto sbriciolato, grattugiate un po' di pecorino, spezzettate un po' di cipolletta, aggiustate di sale e pepe, un giro d'olio evo e altri 2 cucchiai di passata.


Ricominciate fino ad esaurire gli ingredienti: alici, finocchietto, cipolletta, formaggio, olio sale, pepe, passata.


Coprite e lasciate cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti. 
Cuocete i bucatini nell'acqua dei finocchietti.


Sugo pronto e pasta pure!!! Profumo delizioso, sapore spettacolare!
Variante: Si può tostare del pangrattato (2/3 cucchiai) con un goccino d'olio per cospargerlo sulla pasta!;-)






Read More
Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena