martedì 29 dicembre 2015

Piccoli cannoli salati con mousse di robiola


Liberamente tratti dal libro di Montersino: "Piccola pasticceria salata" ma arrangiati con quello che avevo in casa!
Nella ricetta originale era previsto il gorgonzola ma anche con la robiola non sono male!

Ingredienti per 12 cannolini:
3 fette di pane bianco per tramezzini (formato extra large) 
100 gr. di robiola
50 gr. di panna da cucina
15 gr. di parmigiano grattugiato
30 ml. di latte
5 gr. di porro
1,5 gr. di agar agar per addensare o l'equivalente di colla di pesce
20 gr. di granella di pistacchio
una noce di burro
1  albume per sigillare
olio di semi di arachidi per friggere

Tagliate le fette a forma di quadrato 6X6, le mie avevano i lati lunghi 12 cm e quindi da ogni fetta ho ricavate 4 quadrati.
Pressate ogni quadrato di pane con il mattarello, preparate l'albume e arrotolate ogni quadrato attorno ad un ferro per cannoli sigillando le estremità spennellandole con l'albume sbattuto.


Nel caso in cui non disponiate dei ferri è presto fatto! Prendete un foglio di carta alluminio lungo circa 20 cm e piegatelo in modo da formare un piccolo cannoncino lungo 8 cm e con 1 cm di diametro.
Con questo metodo eviterete di comprare i ferri, il risultato è perfettamente identico!
Continuate ad arrotolare i quadrati di pane attorno ai ferri fino ad esaurirli.



Preparate il ripieno: in un padellino fate sciogliere la noce di burro, soffriggete un pezzetto di porro tagliato sottile e sciogliete la robiola.
Aggiungete 50 gr. di panna, il parmigiano e infine il latte, mescolate bene per qualche minuto e unite l'addensate (agar agar o la colla di pesce fatta rinvenire in acqua fredda). Amalgamate bene per qualche minuto e versate il composto in un piatto. Per averlo più liscio è meglio frullarlo.



Nel frattempo friggete i cannolini: riempite d'olio un pentolino per circa un quarto, regolatevi un po' ad occhio, i cannolini devono essere quasi completamente coperti. Friggeteli fino a doratura, lasciateli raffreddare e d estraete i ferri con delicatezza.



Tritate il pistacchio e farciti i cannolini poco prima di servirli per non far perdere loro la fragranza ottenuta con la frittura.
Riempiti i cannolini con l'aiuto di un cucchiaino o di una sac a poche e passate le estremità nella granella di pistacchio.



Eccoli pronti! Veramente sfiziosi!;-)









Read More

martedì 22 dicembre 2015

Tronchetti di crudo, stracchino e rucola




Quando organizzo una cena non riesco a regolarmi mai con il cibo e la parte più siculo-integralista  di me, pensando sempre che il cibo non basterà mai, mi porta a preparare un certo quantitativo di pietanze differenti in modalità accelerata perché tutto deve essere appena sfornato e, preferibilmente, ben presentato. Tutto questo per dire che i tronchetti della ricetta del Maestro Montersino vanno tagliati ad un'altezza massima di 2 cm altrimenti i Vs ospiti dovranno spalancare innaturalmente le loro graziose bocche per poterle gustare e non fare come me che, per la fretta, anzichè tronchetti ho fatto dei "tronconi"!:-(
Bene, premesso questo, la ricetta prevedeva delle mini-piadine come base ma non le ho mai fatte, le ho sempre sostituite con dei dischetti di pasta brisée o pasta sfoglia come in questo caso.

Ingredienti:
12 fette di prosciutto crudo
100 gr. di stracchino (provati anche con il philadelphia: ottimi)
20 gr. di rucola 
olio evo
pepe rosa in grani o pepe nero macinato
1 rotolo di pasta sfoglia

Procedimento:
Con un coppapasta piccolo o un bicchiere ricavate dei dischetti (ne verranno circa 14) dalla sfoglia e mettete a cuocerli a 180° C. statico, fino a doratura. 


Per il rotolo di prosciutto stendete un foglio di pellicola sul piano di lavoro, sistemate le fette di crudo sovrapponendole leggermente per formare uno strato uniforme e fitto.
Spalmate lo stracchino o il philadelphia e ricoprite con la rucola.
AiutandoVi con la pellicola arrotolate le fette fino a formare un rotolino stretto stretto. Per tagliarlo agevolmente mettete in freezer per mezz'ora.



Quindi tagliate dei tronchetti dello spessore max di 2 cm. (il Maestro 1.5 cm.) disponeteli sopra i dischetti che avrete già sistemato sul piatto di portata.
Completate condendo con un filo d'olio evo e un granello di pepe rosa o macinate  sopra del pepe nero.
Ed eccoli a tavola i miei bei tronconi... massicci ma buoni!;-)


Per l'occasione ho realizzato anche questi segnaposto natalizi con i tappi di sughero riciclati.
Basta della colla (vinilica) e il glitter del colore che preferite. 
Per tenere su il cartellino col nome basta pratichiate un piccolo taglio sull'ultimo tappo di sughero! Può essere anche un piccolo regalo per i Vs ospiti!
Auguri e... buon appetito!



Read More

lunedì 21 dicembre 2015

Girelline morbide di speck



Altra ricettina giusta giusta per le feste di Natale e non.
Trovata su cookaround e lasciata nel dimenticatoio ma quest'anno è la "carrambata" delle ricette!;-)
L'impasto è molto elastico e facile da maneggiare, una volta cotte si conservano benissimo fino a tre giorni avvolte nella carta forno dentro un contenitore. Volendo si possono anche congelare.

Ingredienti per 70 girelline (circa, dipende dallo spessore):
380 gr. di farina 00 (io metà tipo 2 e metà tipo 00)
150 gr. di latte tiepido
3 tuorli
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaino di sale
25 gr. di lievito di birra
50 gr. di olio di girasole

Per il ripieno:
200 gr. di speck
125 gr. di burro a temperatura ambiente
2/3 cucchiai di latte (se occorre)

Per l'impasto ho usato la planetaria ma anche a mano dovrebbe risultare facile lavorarlo proprio per la sua elasticità!
Far sciogliere il lievito nel latte tiepido e unirlo a tutti gli altri ingredienti: farina, latte, tuorli, zucchero, sale e olio.
Lavorate l'impasto un po' anche con le mani e stendete in una sfoglia sottile.



Nel frattempo frullate lo speck, a pezzetti, con il burro e se l'operazione risultasse un po' difficile allungate con 2 o 3 cucchiai di latte.


Spalmate il composto sulla sfoglia e dividetela in tre parti.
Arrotolate ciascuna striscia dal lato più lungo.


Tagliate ciascun rotolo a rondelle larghe circa 2 cm.
Foderate due teglie con carta forno e disponete le girelle a lievitare coperti con la pellicola. Lasciate lievitare in un luogo caldo per un'ora e mezza.


Trascorso il tempo previsto, per la lievitazione, infornate a 180° C con forno ventilato per 8/10 minuti.


Morbide e profumate... irresistibili!;-)

Read More

domenica 20 dicembre 2015

Pane spezzato


Le feste sono arrivate e si ricomincia con la girandola di  cene, inviti, mangiate!
Ed ieri sera infatti... sul tavolo c'era proprio lui, il Pane spezzato, in tutto il suo splendore e le Girelline di speck (che posterò a breve) pericolosamente buone anche loro! Attenti a questi due!!!;-)


La ricetta risale a qualche anno fa quando la scoprii su kucinare.it!
L'impasto è facilissimo da lavorare e il pane rimane morbido per giorni, è buono sia caldo (attenzione perché rischiate di farlo fuori subito) che freddo.
Ottimo e veloce finger food in un buffet!

Ingredienti:
350 g farina 00 (io 100 gr. di farina tipo 2 e 250 tipo 00)
100 ml latte (io latte di soia e riso)
100 ml acqua
30 g burro
8 g lievito fresco
2 cucchiaini sale 
1 cucchiaino zucchero

Per la farcitura:
150 gr. di pancetta (in origine era previsto il salame)
100 gr. di scamorza affumicata
1 uovo (io 1 albume)

Attrezzatura:
1 stampo per plumcake 25X10 
carta forno

La ricetta è molto versatile, si possono utilizzare tutte le farciture possibili, olive, prosciutto, mozzarella o i fondi dei salumi che Vi sono rimasti e tutto ciò che Vi passa per la mente!;-)
Gli ingredienti per l'impasto possono essere messi tutti insieme senza seguire un ordine particolare.
Io gli ho messi tutti insieme nella planetaria! Lavorate poco l'impasto fino a formare una palla ben liscia, lasciate riposare qualche minuto prima stenderla con un mattarello. 


Stendete l'impasto formando un rettangolo 30x35 cm, spessore 4/5 mm circa.
Spennellate con l'albume (o con 1 uovo) e distribuite uniformemente la pancetta ed i pezzetti di scamorza.


Chiudete il rettangolo come per confezionare un pacco.
Tagliate in 2 parti nel senso della lunghezza e poi in più parti  nel senso della larghezza formando dei rettangoli o quadrati (a seconda della forma che avete davanti), larghi circa 3/4 cm.
Foderate il plumcake con carta forno e lasciate cadere dentro a casaccio i pezzetti.



Coprite lo stampo con la pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio ovvero per un' ora o un'ora e mezza. 
Cuocete in forno già caldo a 190° C. per almeno 30/35 min. o fino a doratura.


Ed eccolo qui "cotto e profumato"!;-)
Buon appetito!



Read More

giovedì 17 dicembre 2015

Medaglioni di riso, pistacchio e sfoglia



Sfiziosi e "leggeri" medaglioni di riso insaporiti da granella di pistacchio e parmigiano e avvolti nella sfoglia. Ricordano un po' gli arancini al forno catanesi,conditi con zafferano e ragù.
Questi sono decisamente più insoliti e delicati, ottimi come finger food durante le feste.

Ingredienti:
160 gr. di riso vialone nano
1 rotolo di pasta sfoglia
30 gr. di granella di pistacchio
40 gr. di parmigiano reggiano
1 tuorlo
1 albume
sale q.b.

Fate cuocere il riso come da istruzioni (confezione) e lasciate raffreddare.
Separate il tuorlo dall'albume e amalgamatelo al riso, tenete il tuorlo da parte per spennellare la sfoglia dopo.


Macinate grossolanamente e velocemente 30 gr. di pistacchio, se non trovate la granella già pronta.


Srotolate la sfoglia e sistematela all'interno di uno stampo per plumcake; riempite con il riso condito in precedenza pressando bene per non far rimanere spazi vuoti.


Richiudete la sfoglia ben stretta, dovete ritrovarvi con un rotolo chiuso anche alle estremità. Prima di affettarlo mettete in freezer per mezz'ora, da freddo sarà più facile tagliarlo a rondelle e la sfoglia freddissima col calore gonfierà di più.
N.B.: potete prepararlo in anticipo e lasciarlo (intero) in freezer fino al giorno in cui Vi servirà.
Prima di affettare il rotolo spennellatelo con il tuorlo che avete tenuto da parte diluito con un cucchiaio di latte, le fette dovranno essere larghe almeno 2 o 3 cm. perché la sfoglia tende a restringersi un pochino.
Disponete le fette su una teglia foderata di carta forno.
Infornate a 200° C per 15/20 min. o fino a doratura della sfoglia.


Eccole pronte... le fettone! Come sempre la ricetta è più difficile da  spiegare che da realizzare! Buon appetito!;-)


Read More

mercoledì 9 dicembre 2015

Zuppa di patate e uovo


Ricetta della nonna, una delle poche memorizzate dalla mia mamma (al tempo poco interessata alle preparazioni di nonna Giovanna) perchè estremamente semplice e "salvacena" per quelle serate d'inverno in cui non sai cosa mangiare ma non vuoi neanche avventurarti a preparazioni eleborate!
Cosa c'è di meglio di una zuppa di patate, arricchita eventualmente da un uovo e parmigiano

Ingredienti:
2 patate piccole 
1 uovo
2 spicchi d'aglio 
1/2 mazzetto di prezzemolo tritato
300 ml di acqua
olio e sale q.b.
parmigiano (opzionale)

Pelate, lavate e tagliate a tocchetti le patate e tenetele da parte.
In un pentolino fate soffriggere, per qualche minuto, l'aglio sbucciato e tagliato a lamelle e il prezzemolo


Aggiungete le patate, mescolate per qualche minuto e aggiungete 300 ml d'acqua, aggiustate di sale e coprite. Continuate a cucinare per 20 min. circa, assaggiate se sono cotte.



Se le patate sono cotte potete impiattarle e mangiare la zuppa così com'è accompagnata con del pane tostato.
Altrimenti potete aggiungere un uovo, coprite e continuate a cuocere fino alla cottura desiderata. Potete far rassodare il tuorlo o lasciarlo morbido.


Ed ecco pronta la zuppa di patate con l'uovo, per insaporila ulteriormente potete ricoprirla con abbondante parmigiano reggiano!;-)


Read More

sabato 5 dicembre 2015

Pizza... smontata!



Vista su molti siti americani ecco la pizza "smontata" o The pull apart pizza! 
Per queste feste può essere un modo alternativo di presentare il solito piatto.
A casa mia ha superato la prova marito, tradizionalista, antinovità convinto ed innamorato della pizza!
Superato lo scetticismo di vedere uno dei Suoi cibi preferiti trasformato in un plumcake... la voracità, composta, ha preso il sopravvento ed ha spazzolato buona parte della pizza in poco tempo!;-)
Gli ingredienti possono variare a piacimento, io ho fatto l'esperimento con gli ingredienti base: pomodoro, mozzarella e origano!

Ingredienti:

500 gr. di impasto per pizza
trovate la preparazione dell'impasto nella ricetta delle Rosette salate
1 barattolo di polpa a pezzettoni Mutti
mozzarella per cucina Santa Lucia (o quella che preferite)
olio evo, sale, origano q.b.

Procedimento:
Dopo aver preparato l'impasto, come da ricetta, stendetelo, con il mattarello, su di un piano da lavoro pulito.


Condite il pomodoro, 1/2 barattolo, con olio, sale e origano, stendetelo sull'impasto e spargete la mozzarella a pezzi. Accendete il forno a 180° C.
Con un tagliapasta o un coltello affilato tagliate la sfoglia in tanti quadrati più o meno regolari!


Sovrapponeteli ogni 5 o 6 ed allineateli, Vi verrà più semplice sistemarli.
Rivestite uno stampo per plumcake di carta forno oppure oleatelo, io ho preferito la prima opzione!


Sistemate all'interno dello stampo i quadrati di pasta impilati e infornate per circa 30/40 min.
Se Vi sembra stia prendendo troppo colore coprite con l'alluminio e controllate dopo i 30 min. se all'interno le "fette" sono cotte.
Consiglio: per non far bruciare immediatamente la mozzarella, potete coprire subito con carta stagnola e scoprire la pizza in seguito per farle prendere colore.



Eccola qui pronta! Buonissima!;-)

Read More
Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena