venerdì 29 maggio 2015

Pesto capperi e mandorle



La scorsa estate (Sigh! E' da quasi un anno che non rimetto piede nella mia amata terra!) ho portato con me di tutto e di più! Compreso caffè, ricotta salata sottovuoto, dolcetti e cremine varie tra cui un patè di capperi e mandorle buonissimo! Che, ahimè, come tutte le cose, seppur centellinato al massimo... sta per finire!
Riflettendo un po' ho pensato di rifarmelo ma non volevo sprecare i capperi sotto sale che mi prepara Adelina, mia cugina, raccolti freschi freschi dai muri di casa sua! Profumatissimi, delicatissimi e speciali made in Frigintini!
Carinissimo paesino tra Modica e Ragusa! 
Per farVi capire, il paesaggio è uguale alle campagne che si vedono nelle puntate di Montalbano: muri a secco bianchi, alberi di carrubbo, sole..
Inoltre mi sono messa nei panni di chi non ha la mia stessa fortuna di poter attingere a simili risorse e così mi sono andata a caccia di capperi sotto sale siculi e ho trovato questi!


Ben nascosti nel reparto conserve ma nientedimenoche from Pantelleria to Auchan!;-)
Sono un pochino più grandi di quelli della mia cuginetta ma il sapore non è niente male!

Ingredienti per 300 gr.:
100 gr. di capperi sotto sale
130 gr. di mandorle pelate
40 ml. di olio evo
40 ml di olio di semi di girasole
1 spicchio d'aglio senza anima

Non ho voluto aggiungere nient'altro per non "snaturare" il sapore del cappero che di per sè è magnifico così!
La mandorla ne addolcisce il sapore e l'aglio, se piace, lo completa!
Mettete i capperi in ammollo per eliminare tutto il sale, disponeteli su un canovaccio pulito e lasciate asciugare bene!
In un mixer frullate le mandorle, i capperi, lo spicchio d'aglio e l'olio.


Quella che si ottiene è una bella pasta compatta, profumata e gustosissima. 
Non ho voluto mettere più olio per paura che irrancidisse ma questo non toglie che non lo si possa fare al momento dell'utilizzo.
In ogni caso io lo conservo in frigo.


Ed ecco alcune idee per utilizzarlo a dovere!
A parte mangiarlo a cucchiate, come ho fatto io... potete condire un veloce e semplice spaghetto: olio evo, aglio nuovo, una cucchiaiata di pesto, 2 o 3 cucchiai di acqua di cottura.


Ecco il pesto diluito e gli spaghetti!
Neanche a dirlo gli ho divorati così in fretta che non ho pensato neanche a fare una foto del piatto... pessima!


Questa è un'altra idea: spalmato sulle bruschette per accompagnare un aperitivo.
Ottimissimo con l'aggiunta di un goccino d'olio evo!


E, dulcis in fundo, qualunque sia il motivo per il quale dovete o volete consumare il tofu: dieta, intolleranze varie o ospite vegano, potete mischiare parte del pesto con un pezzo di tofu sbriciolato e servirlo direttamente sulle bruschette.
E' veramente buono!
Il tofu non si sente affatto!;-)



Read More

venerdì 22 maggio 2015

Moscardini in umido con finocchietto, capperi e olive


Prima di cominciare con la ricetta due confessioni:
1) la vera ricetta prevedeva i calamari (che ovviamente non ho trovato)
2) andando contro le raccomandazioni di ogni catanese DOC ho pulito i Moscardini!:o
Ben 800 gr. di minuscoli, fastidiosissimi e scivolosissimi Moscardini! 
Lo consiglio come esercizio Zen per fortificare lo spirito... solo quello però perchè il corpo si sarà tutto rattrappito nel frattempo! 
Mi son sentita un po' come il Maestro Kesuke Miyagi che tenta di afferrare delle mosche con un paio di bacchette di legno (by The Karate Kid film)!;-)
Esperienza mistica a parte il risultato finale è stato ottimo, avevo già provato la ricetta, trovata su Cucina Moderna di un po' di tempo fa, con i calamari (carini carini, puliti puliti) e mi era piaciuta molto!
Come sempre ricetta veloce, pulizia a parte, facile e gustosa!

Ingredienti per 3/4 persone:
800 gr. di moscardini
2 cipollette nuove (anche 2 scalogni vanno bene, anzi meglio!)
3 cucchiai di finocchietto tritato
40 gr. di capperi sotto sale lavati
70 gr. di olive nere (quelle che avete a casa o le taggiasche)
1/2 bicchiere di vino bianco 
olio evo q.b.
sale e peperoncino q.b.

Eccoli qui... ottocento grammi di tenerissimi e piccolissimi Moscardini rigorosamente puliti a mano, sciacquati e risciacquati per levare la sabbia e pronti per essere cucinati!


In un tegame antiaderente soffriggete le cipolle affettate in 3/4 cucchiai di olio evo; aggiungete il finocchio lavato e tritato e lasciate rosolare per 2 minuti circa.


Unite i Moscardini, i capperi già lavati e le olive. 
Lasciate insaporire per qualche minuto e bagnate con il vino bianco, io ho messo un prosecchino che poi ha accompagnato la mia cena di pesce!
Fate evaporare a fuoco vivace,  aggiustate di sale, ricordando che ci sono già i capperi che insaporiscono, e coprite. 
I Moscardini cucinano abbastanza velocemente 15/20 minuti al massimo, prima di servire aggiungete del peperoncino secondo i Vostri gusti.


Vi ritroverete con un po' di gustoso sughetto che Vi consiglio di assaporare con del pane tostato che inzupperete con piacere... garantito!;-)




Read More

mercoledì 20 maggio 2015

Graham cracker (biscotti con farina integrale e miele)


L'altro giorno mi sono data alla produzione di biscotti, un po' per testare delle ricettine da rigirare ad un'amica e un po' perchè ispirata dal libro di Meg Ray! Sono passata dai supercioccolatosi Sablé al cioccolato a questi Graham cracker che hanno un'impasto molto intrigante con farina integrale, miele e zucchero di canna che conferiscono un lieve sapore di caramello!
In realtà la farina di graham, a detta di Meg, è un tipo di farina integrale piuttosto grezza, io ho usato della normale farina integrale biologica per dolci.
L'impasto è adatto anche per crostate e i biscotti sbriciolati e compattati vengono utilizzati nella pasticceria di Meg, Miette, come base per la cheesecake.

Ingredienti per circa 35 biscotti:
200 gr. di farina 00 (ma anche la 2, per dolci, macinata a pietra va bene)
50 gr. di farina per dolci integrale
170 gr. di burro temperatura ambiente
50 gr. di zucchero di canna Mascobado
50 gr. di zucchero semolato
2 cucchiai di miele (io ho utilizzato una "mielata" fatta in casa!)
1/2 cucchiaino di sale
per aromatizzare: un pizzico abbondante di cannella o vaniglia o scorza d'arancia liofilizzata (ho disidratato delle scorze d'arancia bio e poi le ho frullate)

In una ciotola unite insieme tute le polveri: le 2 farine, il sale e l'aroma scelto.
Nella planetaria, con il gancio a spatola, lavorate per 5 minuti: il burro ammorbidito, lo zucchero e il miele. Io ho utilizzato due tipi di zucchero perchè il Mascobado ha un sapore molto forte (è canna schiacciata); se invece avete lo zucchero di canna "normale" potete usare solo quello.
Unite le polveri e amalgamate tutto bene per qualche minuto.


Avvolgete l'impasto nella pellicola e fatelo riposare in frigo per almeno 30 minuti e per un max di 2 gg.
Quando lo utilizzerete sarà un po' duretto, per lavorarlo meglio mettetelo tra 2 fogli di carta forno e stendete con un mattarello ad uno spessore di circa 1/2 cm. 



Scegliete lo stampino che più Vi piace o tagliateli semplicemente con una rotella a quadrotti. Disponeteli in una teglia foderata di carta forno ben distanziati e infornate per 10/12 minuti a 175°C.



Eccoli pronti!;-) 
Se utilizzerete solo zucchero di canna saranno molto più scuri ma lo stesso buonissimi!




Read More

domenica 17 maggio 2015

Lasagne al pesto



Siamo in prossimità dell'estate e già cominciano a fare capolino i primi vasi di basilico! Quindi urge smaltire la quantità di pesto che ho surgelato l'anno scorso per poterlo rifare con il "nuovo" basilico fresco fresco!
E quale ricetta più azzeccata, semplicissima e gustosa delle lasagne con besciamella, pinoli e pesto? 
Forse già molti la conoscono ma io voglio lo stesso segnarla in questo mio ricettario online per ricordarla in futuro!;-)

Ingredienti per 6 persone:
500 gr. di sfoglia di lasagna fresca all'uovo
150 gr. circa di pesto di basilico
100 gr. di pinoli
1 caciotta
100 gr. di parmigiano reggiano
20 gr. di burro per la teglia
Per la besciamella:
1 l. di latte parzialmente scremato
100 gr. di burro
3 cucchiai e 1/2 di farina
un pizzico di sale
pepe nero e noce moscata q.b.

Innanzitutto preparate una besciamella piuttosto liquida se non volete sbollentare prima le sfoglie di lasagna, questo permette alle sfoglie di assorbire i liquidi necessari per ammorbidirle direttamente mentre cuociono in forno.;-)
Fate sciogliere i 100 gr. di burro, mescolando aggiungete la farina e il latte, evitate di formare grumi.
(Di solito per una besciamella più consistente metto 4 cucchiai abbondanti di farina). Portate ad ebollizione sempre mescolando, regolate di sale, pepe e noce moscata.
Tostate lievemente i pinoli in un padellino antiaderente.
Imburrate una teglia da 6, spargete 2 mestoli di bescianella e un cucchiaio abbondante di pesto. Potreste anche mischiarli insieme se volete!


Tagliate a dadini la caciotta.
Poggiate sul fondo un primo strato di lasagna. 
Spalmate 2 mestolini di besciamella, 1 cucchaio e 1/2 di pesto, spargete i tocchetti di caciotta, una spolverata di parmigiano, una manciata di pinoli e poi ricoprite con un altro strato e ricominciate fino ad esaurire le sfoglie e gli ingredienti. Accendete il forno 200°C.


Nell'ultimo strato spalmate solo besciamella e pesto, una spolverata di parmigiano alcuni tocchetti di burro ed infornate per 30/40 minuti.


Buonissime e profumatissime!;-)





Read More

venerdì 15 maggio 2015

Sablé al cioccolato




Giornata dedicata ai biscotti! Una mia amica mi ha chiesto un serie di ricette "facili" per preparare biscotti da colazione, con cioccolato, senza e con farine integrali (Graham craker)! Ed io mi sacrifico a testare le ricette!;-)
Le è venuta la fissa di boicottare i cibi con olio di palma e di colza (per la cronaca una pianta dal fiore giallo) e a produrre da sè più o meno tutto!
Ed ecco i primi biscotti al cioccolato di pasta sablé ricetta by Meg Ray con doppio cioccolato: cacao e cioccolato fondente!
Per la versione chiara potete realizzare i Biscotti al burro sempre di pasta sablé ma ricetta di Michel Roux.
Attenzione a scegliere delle formine piccole max 3 cm perchè in forno i biscotti aumentano molto il loro volume!

Ingredienti per 36 biscotti 2.5 cm:
140 gr. di farina 00 (io 2 macinata a pietra)
30 gr. di cacao amaro
110 gr. di burro a temperatura ambiente
120 gr. di zucchero
100 gr. di cioccolato extra fondente grattato
1/2 cucchiaino di bicarbonato 
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
un pizzico di sale

Nella ciotola della planetaria con il gancio a spatola lavorate il burro, lo zucchero, il sale e la vaniglia per circa 4 minuti.



Mettete insieme in una ciotola, la farina, il cacao e il bicarbonato.
Grattate il cioccolato (ed è la parte più... stressante di tutte!) e aggiungetelo al mix di cui sopra. 
Unite tutto al burro nella planetaria e lavorate bene finchè sarà tutto uniforme.



L'impasto è perfetto per essere lavorato subito ma se dovesse risultare troppo morbido avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo per 30 minuti.
Stendete la pasta ad 1 cm. circa di spessore sul piano leggermente infarinato.
Tagliate a quadrotti con un tagliapasta o con un coltello affilato 3X3 circa, oppure con le formine che più desiderate!
Disponete i biscotti in una teglia foderata con carta forno.



Accendete il forno a 170° C. e infornate per 10/12 minuti. 
Fateli raffreddare perchè caldi sono morbidissimi!
Si conservano in un contenitore a chiusura ermetica fino a 2 settimane... se durano!;-) 



Io me li sono pappati a merenda con tanto di fragole, panna e latte di riso e soia! Ottimerrimi!;-)



Read More

martedì 5 maggio 2015

Crostata cuori e fragole



In occasione della festa della mamma una golosissima e facilissima torta con fragole fresche e pasta brisèe per velocizzare la preparazione (altrimenti si può preparare della pasta frolla come quella della Crostata tiramisù!).
Basta avere dei semplici cutter a forma di cuore per rendere la torta un regalo graditissimo! L'idea l'ho trovata su un blog molto carino: Miss Buttercup.

Ingredienti:
3 dischi di pasta brisèe
2/3 vaschette di fragole fresche
1/2 tazza di zucchero semolato
1/2 tazza di acqua
3 cucchiai rasi di amido di mais
1 tuorlo per spennellare
zucchero al velo q.b.

Tagliate le fragole a pezzetti e mettetele in un pentolino insieme all'acqua, lo zucchero e l'amido; portate ad ebollizione e lasciate cuocere per 10 minuti.


Rivestite il fondo di una tortiera con unno dei fogli di pasta e preparate, con il cutter adatto, i cuoricini con gli altri 2 fogli di pasta brisèe, per ricoprire interamente la torta.
Lasciate raffreddare il composto di fragole prima di versarlo nel guscio di pasta.


Cominciate a ricoprire la torta con un primo giro di cuoricini, sovrapponeteli un pochino spennellandoli leggermente con il tuorlo, non lasciate spazi vuoti come ho fatto io, perchè uscirà fuori il ripieno!;-)
Spennelate tutto l'esterno con il tuorlo rimasto.
Accendete il forno a 220° C.


Infornate e lasciate cuocere per 20 minuti, abbassate a 190° C e lasciate cuocere per altri 20 minuti fino a quando spuntano fuori le bolle del ripieno.
Servite con un godurioso ciuffo di panna!;-)








Read More
Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena