mercoledì 21 gennaio 2015

Broccoli affogati o in umido (i rocculi affucati)


Come trasformare un ortaggio povero in un contorno gustoso! Dalle mie parti i rocculi affucati sono un prelibato antipasto; nella versione catanese, appunto le mie parti, si preparano in una padella sistemati in modo compatto tale da prendere la forma di tortino abbastanza asciutto, con la presenza di olive e acciughe. Quelli che si preparano a casa mia, invece, sono targati RG!;-)
La ricetta è di nonna Giovanna di origini modicane, per l'esattezza veniva da Frigintini, meravigliosa e ancora incontaminata campagna a soli 10 min. da Modica e circa 35 da Ragusa. Bellissimi muri a secco di pietra calcarea incorniciano aspri pascoli naturali, ulivi, secolari carrubbi, antiche masserie. Tutto è rimasto genuino! Se andate a visitare i luoghi di Montalbano (a Punta secca, sul mare, c'è il B&B dove alloggiava) e amate la campagna, le escursioni in bici e il buon cibo è un'ottimo luogo dove alloggiare!;-)
Quelli di nonna sono dei broccoli più umidi e succosi, ottimi per contorno o per condire delle pennette rigate arricchite con abbondante formaggio grattugiato (pecorino, parmigiano o caciocavallo ragusano DOP).
Ingredienti per 2 persone:
500 gr. di broccoli
1 cucchiaino di pomodori secchi sott'olio tritati
1 fettina di pecorino stagionato (pepato vecchio) 
1 cipolletta rigorosamente nuova
1/2 bicchiere di vino rosso
pepe nero
sale q.b.
olio evo

Pulite i broccoli ricavando solo le cime. Pulite i tronchetti sfogliandogli cioè levando lo strato esterno. Spero che in foto si veda la differenza tra un cimetta sfogliata (quella a dx) e quella ancora integra (a sx). Lasciateli per qualche minuto in una bacinella con acqua fredda, cambiate l'acqua, sciacquate bene e mettete direttamente le cimette dentro una pentola con i bordi alti, non sgocciolatele perchè l'acqua residua servirà a farle cuocere meglio. Aggiungete tutti gli ingredienti: pomodori secchi, tocchetti piccoli di formaggio, una macinata di pepe nero, il cipollotto a pezzetti, un giro d'olio e un pizzico di sale, non esagerate però. 


Coprite e lasciate cuocere a fiamma bassa, non mescolate mai! Se volete, potete scuotere la pentola, rigorosamente sigillata, con l'aiuto di 2 presine. A metà cottura, dopo circa 20 min., versate il vino rosso e continuate a far cuocere. Scuotete ogni tanto e verso la fine della cottura assaggiate e regolate di sale. Fatto!;-)


Per la cronaca visto che al mio Lui il broccolo, comunque lo si cucini, "maleodova", questi li ho fatti fuori tutti io!!!

0 commenti:

Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena