mercoledì 16 luglio 2014

Cheesecake alla frutta


Se in questo periodo avete delle occasioni "speciali" da festeggiare provate questa cheesecake, è veramente buona e fresca e richiede un impiego minimo di tempo! Niente a che vedere con l'illustre parente newyorkese ma è altrettanto buona e soprattutto non occorre accendere il forno... Vi sembra poco in pieno luglio?
La base può essere preparata con frollini avanzati e che hanno perso la loro fragranza, anche al cioccolato! In ogni caso il biscotto ideale è il britannico "digestive", chiamato così per la convinzione che abbia proprietà antiacido poichè originariamente la ricetta prevedeva l'uso di bicarbonato di sodio!
Questa versione di cheesecake è liberamente tratta da "Cucina Moderna" luglio 2009.

Ingredienti per 8 persone:
200 gr. di biscotti digestive
50 gr. di mandorle sbucciate (anche con la buccia vanno bene)
50 gr. di nocciole tostate
150 gr. di burro
250 gr. di ricotta (meglio vaccina perchè meno saporita)
250 ml di panna fresca
300 gr. di philadelphia (anche light)
100 gr. di zucchero al velo
100 ml. di acqua
10 gr. di gelatina in fogli (colla di pesce o agar-agar 1 bustina da 6 gr.)
1 cucchiaino di semi di vaniglia
2 noce pesche
1 vaschetta da 125 gr. di mirtilli
1 vaschetta da 125 gr. di ribes

Tostate le mandorle in un padellino antiaderente rimestandole spesso. Frullatele insieme alle nocciole, aggiungete i biscotti spezzettati e frullate fino ad ottenere un trito fine ed omogeneo. Fate ammorbidire il burro fuori dal frigo, amalgamatelo al composto, se necessario frullate ancora un po'. 


Versate la miscela di biscotti in uno stampo a cerniera di 20 cm., io ho utilizzato un anello regolabile d'acciaio, foderando il vassoio con carta forno, compattate bene sul fondo, con un batticarne  o un cucchiaio, ad uno spessore di almeno di 1 cm. e alzate un pochino i bordi. Fate raffreddare in frigo.


Ammorbidite la colla di pesce in una ciotola di acqua fredda. Mettete a scaldare 100 ml. d'acqua, scioglietevi lo zucchero, portate ad ebollizione per 2 minuti, unite la gelatina strizzata, mescolate bene e spegnete. Con l'aiuto di un colino filtrate lo sciroppo, mescolatelo alla ricotta e al philadelphia e ai semi di vaniglia.



Montate la panna, amalgamatela al composto precedente e versate tutto nello stampo già freddo. Riponete in frigo per almeno 6 ore. Con l'aiuto di una paletta trasferite la torta direttamente sul vassoio.


Lavate la frutta, tagliate le noce pesche a fettine e decorate il dolce.


Per dare lucentezza alla frutta ed evitare che annerisca spennelatela con della gelatina per dolci seguendo le istruzioni sulla confezione.



Sorete ha creato la versione "invernale" preparando la base con i biscotti pan di stelle o altri frollini al cioccolato, la crema così com'è nella ricetta e uno strato di salsa ai frutti di bosco ottenuta facendo bollire  una confezione di frutti di bosco surgelati con  dello zucchero al velo per almeno 10 min.! Buonissima!;-)


0 commenti:

Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena