martedì 29 aprile 2014

I mitici panzerotti al cioccolato




Oggi 29/04/2014, da quando siamo tornati dal ponte del 25 aprile fa freddo, il sole si fa desiderare e le nuvole nere sovrastano casa mia come una sorta di "maledizione fantozziana"! Sono certa che appena metto il naso fuori dalla porta per una passeggiata terapeutica/antistress viene giù un diluvio tale da far invidia a Noè!
Qui necessita urgentemente stimolare la produzione di serotonina e d'inalare aria catanese, in qualche modo!;-)
Pensa che ti ripensa... ho trovato: preparerò i "Panzerotti al cioccolato"!
Il panzerotto catanese (specificazione d'obbligo) non è un dolce nè un dessert pomeridiano da accompagnare al thè ma è un "pezzo" da colazione, anzi un pezzo da prima colazione, diciamo quella che si fa a Catania dalle 7.30 fino alle 9.30. Infatti in questa fascia oraria (quasi) qualunque catanese soddisfa la propria voracità con un pezzo dolce (iris*, cornetti, treccine, bombe alla crema, graffe, raviole con la ricotta al forno o fritte e panzerotti appunto!). Quando scattano le 10.00 (quasi) qualunque catanese, compresa me medesima, si ritrova allo stesso bar di prima, con una parte dell'immenso bancone carica dei pezzi dolci su elencati e l'altra parte, stracolma di ogni prelibatezza salata, pronto a "calarsi" (perchè a Catania tu non mangi: ti "cali") un bel pezzo di rosticceria, per capirci: cartocciate, pizzette, cipolline, arancini, siciliane ed ogni sorta di bendidìo salato.
Una gioia per colesterolo, transaminasi, trigliceridi & Co. e questa è solo la colazione!
Fatta questa premessa i Panzerotti che mi accingo a preparare sono degli sfizietti dolci da prima colazione ripieni di una crema leggera senza uovo (mica vogliamo appesantirci!;-)) cotti al forno e che ogni tanto propongo ai miei amici non siciliani, in dimensioni molto più ridotte rispetto agli originali, come fine cena.

Ingredienti per 30 panzerotti mignon:
500 gr. di farina 00
175 gr. di zucchero semolato
250 gr. di burro morbido
1/2 cucchiaino di semi di vaniglia
2 tuorli d'uovo
1 uovo intero
1 pizzico di sale
zucchero a velo q.b.

Ingredienti per la crema al cioccolato:
250 ml. di latte
250 ml. di acqua
100 gr. di zucchero
1/2 cucchiaino di semi di vaniglia
75 gr. di cacao amaro
100 gr farina 00


Prima di tutto preparate la crema per il ripieno perchè dovrà essere fredda. In un pentolino scaldate il latte, a fuoco lento, insieme all'acqua, aggiungete lo zucchero, la vaniglia, la farina e infine il cacao, abbiate cura di mescolare sempre.

 




  
Portate lentamente ad ebollizione, la crema dev'essere ben soda, quando è pronta toglietela dal fuoco e spolverizzatela con pochissimo zucchero a velo per evitare che formi la patina dura e compatta.
 



Messa da parte la crema preparate una sorta di pasta frolla impastando in una ciotola capiente: la farina, lo zucchero il burro lasciato ammorbidire fuori dal frigo e tagliato a dadini, il pizzico di sale, i semi di vaniglia, i due tuorli e l'uovo intero.
 

Impastate a mano velocemente per non scaldare troppo l'impasto.


Se si presenta come nella foto sotto, ovvero poco omogenea, aggiungete un pochino di albume fino ad ottenere una palla ben liscia.
 
 Così!


Formate una palla avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in frigo per mezz'ora. Stendetela un pezzo alla volta, non dovreste aver bisogno di infarinare il piano di lavoro ma se volete farlo siate parsimoniosi: pochissima farina altrimenti l'impasto s'indurisce troppo.

 

Stendetela ad uno spessore di 1/2 cm.


Procuratevi 2 tagliapasta di 2 dimensioni differenti, io ne ho preso uno da 5 cm e l'altro da 9 cm di diametro, in alternativa potete usare un bicchiere ed una tazza grande.
 

Mettete un cucchiaio abbondante di crema sul disco di pasta più piccolo, dovete formare una montagnetta come nella foto.


Ricoprite con il disco più grande e cercate di saldare bene le due parti.



Riprendete il tagliapasta più piccolo e tagliate i due dischi eliminando la pasta in eccesso.

 
 

In questo modo le due parti saranno perfettamente sigillate senza bisogno  di spennellare nè con uovo nè con acqua. Sistemate i panzerotti sulla leccarda ricoperta da carta forno. Eccoli pronti per essere infornati a 220°/250°C, statico per 15 minuti!;-)

 
E voilà pronti!

L'aspetto è volutamente palliduccio perchè saranno spolverizzati con lo zucchero a velo ma la base deve essere ben cotta.


  
Con una colazione così... cominci benissimo la giornata!;-)


 
 
*In fatto di pezzi per la colazione catanese l'iris merita una menzione speciale, non solo perchè è il mio preferito ma perchè è fritto ed immenso!
Se dovessi descriverlo direi che è simile ad un panino per hamburger ricoperto di pangrattato, ripieno di crema (cioccolato o bianca) e fritto!
Ho il fegato in visibilio al solo pensiero!
Lo devo fare al più presto!;-)

2 commenti:

Kat ha detto...

Questa nn me la dovevi fare ... Torni da Treviso e prepari i panzerotti?! Ma nn potevi farli qui x la tua sorellina?! Soffro a vederli in foto ... Ma nn potevi fotografarli tutti interi ? Quello morsicato mi fa' morire!!!! Non lo posso guardare !!! Sembra vivo ... Soffro ... Soffro maledettamente !!!! Facciamo anche questi ?😜

Kat&Ro' ha detto...

Sora avevo bisogno di aria di casa mia! E non c'è niente che mi riporti alla vita come un bel panzerotto! Anzi c'è: un Iris! Vedrai quando li farò! Hihihi!;-)
Baciuzz

Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena