mercoledì 19 febbraio 2014

Carbonara "esotica" di gamberetti


Questo piatto, che potrebbe diventare anche unico, è veloce, delicato, gustoso, con una connotazione esotica data dall'impiego del curry (dolce, piccante o piccantissimo fate voi)! 
Piuttosto che la solita carbonara con guanciale, pancetta, prosciutto cotto o quello che preferite potrete stupire utilizzando i gamberetti!
Nella mia parte di vita catanese era normale utilizzare i gamberi rosa, piccoli, dolci e squisiti, a prezzi più che ragionevoli! Qui, in questa parte di quasi Nord,  sono difficili da reperire e quando li trovo è meglio che vada in gioielleria a comprare un anello d'oro!;-)
Solitamente opto per le mazzancolle o in casi estremi di disperazione per quelli congelati consigliati dal mio pescivendolo di fiducia (il mitico Stefano!).
La ricetta proviene da un vecchissimo libro di cucina (La grande cucina italiana? Non ricordo più) ed era per 6 persone, metterò il quantitativo per 6 tra parentesi.

Ingredienti per 2 persone:
(500 gr. ) 150 gr. di pennette rigate
(150 gr.) 50 gr. di mazzancolle sgusciate
(120 gr.) 40 gr. di burro
(4) 1 uovo
(1/4 di litro) 50 ml di brodo vegetale
(1/2 bicchiere) 30 ml di vino bianco
(100 gr.) 30 gr. di parmigiano
curry q. b., sale.


Pulite le mazzancolle ed eliminate il budello nero. Tagliatele a tocchetti.



Rosolate le mazzancolle in parte del burro utilizzando una padella antiaderente.
Sciogliete un pizzico di dado vegetale in 50 ml di acqua caldissima e aggiungetela al pesce.





Lasciate cuocere a fuoco medio fino a quando il brodo sarà quasi del tutto evaporato, a questo punto aggiungete il vino bianco e il curry a Vs piacimento, io abbondo perchè questo mix di spezie mi piace molto, la quantità dipende, anche, dalla piccantezza del curry che avete scelto. 


Cuocete a fuoco vivace fino a che si addensi. Nel frattempo cuocete la pasta e sbattete un uovo con il parmigiano, un pizzico di sale ed uno di pepe bianco (mia variante).
Nel caso Vi piaccia con molto uovo ne potete prevedere uno a testa (così aumentate le proteine e le equilibrate con i carboidrati della pasta!)

 Scolate la pasta al dente e versatela nella padella, rimestate con cura per fare amalgamare bene tutto, mettete al minimo. A questo punto ci sono 2 possibilità:
1) per chi come me non ama l'uovo crudo può versarlo sulla pasta nella padella, continuando a mescolare fino a che non rapprenda. Oppure.
2) chi è più propenso per il crudo (oddio!) può trasferire la pasta in una zuppiera e versarvi l'uovo rimestando fino a quando si sarà lievemente addensato grazie al calore della pasta stessa. 
In entrambe le opzioni alla fine mettete un pezzetto di burro e lasciatelo sciogliere.







In realtà l'uovo non lo faccio cuocere moltissimo a mo' di frittata, cerco di lasciarlo sempre un po' morbido, non so se la foto rende l'idea, sicuramente non rende il profumino che questa preparazione emana! Ottimissimo!;-)






2 commenti:

Kat ha detto...

Evvaiiiii ! La ricetta preferita di G&G a cui s' e' aggiunto di recente il ns ultimo G di appena 29 mesi che la spazzola in 1 nano secondo (curry incluso )!

Kat&Ro' ha detto...

Com'era quel detto?
Sette parti della "matrina". Almeno quelli della panza! Per il resto aspettiamo di vedere cos'è che ha preso dal "patrino"!;-)

Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena