mercoledì 8 gennaio 2014

Frittelle di cuor di carciofo



Con la "maggiore età" ho cominciato ad apprezzare sempre di più questo ortaggio fino a farne delle vere e proprie scorpacciate ma mi è rimasta la pigrizia dello sfogliare le sue "brattee" (non scherzo, si chiamano proprio così!) esterne fino a quelle interne più tenere ed addentare il tesssoro: il tenero cuore morbidoso e dolcissimo! Allora? Cucino direttamente il cuore e non se ne parla più!  
Il nome deriva dall'arabo "harsciof", leggendo qua e là ho visto che il violetto è tipico siciliano, tranne a Palermo che è verde, il carciofo che compro io è essenzialmente locale perchè preferisco il km 0, anzi tra un po' tento di coltivarlo  nel mio microorto, Simonetta la mia carissima ex collega lo fa con dei buoni risultati e senza bisogno di molte cure!
Anche questa ricetta può andar bene per un buffet o se avete amici vegetariani o se siete stufi di mangiar carne come me in questi giorni post feste!

Ingredienti: 
6 carciofi
2 uova intere
50 gr. di parmigiano
1 cucchiao e 1/2 di pangrattato
sale e pepe nero
prezzemolo se piace
olio di semi di arachidi per friggere

Preparate una bacinella piena d'acqua, spremetevi 1/2 limone e lasciatelo immerso a pezzi. Sfogliate i carciofi, non dimenticando di indossare i guanti, fino ad arrivare alla parte bianca, tagliate le punte viola, dividete in due il cuore asportando la peluria con delicatezza e immergete le due parti nell'acqua preparata in precedenza. Procedete allo stesso modo con gli altri 5 carciofi.








Mettete a bollire un pentolino d'acqua e immergetevi i cuori, salateli leggermente, quando riuscirete ad infilzare la forchetta saranno pronti, scolateli con l'aiuto di uno scolapasta.



Sbattete le uova in un piatto fondo e capiente, aggiungete il parmigiano e il pangrattato, il composto dev'essere piuttosto denso, regolate con sale e pepe nero. Se lo avete, io ne ero sprovvista, aggiungete del prezzemolo fresco tritato fine, ci sta benissimo.



Aggiungete i cuori ben sgocciolati e mescolateli con un cucchiaio.



Ricoprite d'olio il fondo di una padella antiaderente e quando è caldo prendete a cucchiaiate i cuori, con l'incavo verso l'alto pieno della pastella preparata, e metteteli a friggere a fuoco medio/vivace.



Rigirateli e aspettate che dorino sempre a fuoco medio/vivace.


Saranno pronti in circa 10/15 minuti.


Sono buoni sia serviti caldi che freddi!;-)












2 commenti:

Kat ha detto...

Sai cosa penso dei carciofi....ma devo dirti che a vederli così , potrei anche mang... Baci

Kat&Ro' ha detto...

Kat Kat... non sai che ti perdi!

Powered by Blogger.

© 2011 Armonia di Mandorle, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena